Il Blog di Technowood

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso
    Login Modulo Login

Perchè il legno piace tanto ?

  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Iscriviti a questo post
  • Stampa

Tecnologie3Negli ultimi anni , con   una maggiore attenzione di riviste specializzate, blog e contenuti web di architettura sostenibile , è ormai evidente la crescente passione per il legno per un   consistente numero di professionisti .

Inoltre un numero crescente di celebri architetti europei ( primo tra tutti , come non citare , Renzo Piano ) sta i (ri)scoprendo gli innumerevoli vantaggi del legno .

Il legno piace . Piace perché è naturale, solido, bello e pieno di carattere. Materiale flessibile e perfetto per un design contemporaneo ma di tradizione. Grazie alle sua flessibilità, duttilità e alle sue   straordinarie caratteristiche fisiche si sta riscoprendo   come ,   il più antico dei materiali , sia anche il più moderno .

Grazie a questa nuova accresciuta sensibilità ambientale e conoscenza tecnica ,   il legno  , da sempre   usato nell’edilizia ma , che con l’avvento del cemento armato era stato quasi dimenticato soprattutto in Italia, sta conoscendo il suo “rinascimento” .

E’ avvenuto un grande processo di rivalutazione del legno non solo come materiale di arredo ma anche e soprattutto  per le   strutture portanti di una casa . L’edilizia ha riscoperto le caratteristiche e i pregi di questo  materiale  cosi flessibile e duttile e soprattutto sostenibile  , veloce da installare che protegge dall’inquinamento acustico, atmosferico ed elettromagnetico, economicamente vantaggioso, leggero, invulnerabile al sisma ma anche influenzabile dalle condizioni ambientali in cui si inserisce.

 

Il legno è   sostenibile, perché l’energia impiegata nel processo produttivo è molto inferiore rispetto a quella che occorre per la realizzazione di abitazioni con cemento armato o in mattoni.

Il legno , grazie alla sua struttura porosa ed alle sue caratteristiche igrometriche , ha delle ottime caratteristiche isolanti che garantiscono un elevato “comfort abitativo . Essendo un materiale naturale riesce a scambiare acqua con l’ambiente : in base all’umidità circostante è capace di assorbire e cedere molecole di acqua. Quando nell’ambiente l’umidità aumenta, il legno assorbe la parte in eccesso che poi cede quando l’aria è secca, migliorando così la qualità dell’aria. La sua conducibilità termica è inferiore di circa 10-15 volte rispetto a quella del calcestruzzo. Una buona parete in legno multistrato con una buona inerzia termica può dare valori di sfasamento di circa 10/12 ore.

Come tutti i materiali , il legno sia in fase di progettazione tecnica , sia in fase di acquisto per l’acquirente.  Ha una buona resistenza sia termica che meccanica; infatti il legno è in grado di resistere a sollecitazioni nella direzione delle fibre nello stesso ordine di grandezza del cemento. Importante però è una buona progettazione poiché alle sollecitazioni indotte perpendicolarmente alle fibre, la resistenza cala, quindi è molto importante la progettazione dei nodi. Inoltre è un materiale con una rigidezza molto bassa e questo permette al legno di assorbire l’energia del sisma, una costruzione in legno molto leggera risponde molto meglio sotto le sollecitazioni. Il legno è anche un materiale di veloce istallazione, infatti una casa in legno può essere realizzata in base ai piani e alla metratura dai 2 ai 6 mesi

 TIPOLOGIE COSTRUTTIVE IN LEGNO
In Italia le costruzioni in legno possono essere ricondotte a due tipologie:

  • la struttura a telaio
  • la struttura a pannelli portanti

La struttura a telaio è una struttura costituita da travi e pilastri connessi rigidamente tra di loro attraverso l’inserimento di pannelli strutturali, direttamente inchiodati sul telaio o con elementi lineari come aste in legno che formano strutture a traliccio. La struttura a pannelli portanti è costituita invece da elementi strutturali piani che hanno un comportamento meccanico isotropo permettendo una maggiore velocità di edificazione.

in Blog Visite: 1195

Commenti